ALLA RISCOPERTA DELLA CULTURA CIMBRA

A Luserna, presso il servizio per l’infanzia 0-6 denominato “Khlummane lustege tritt” il progetto educativo di quest’anno è incentrato su una conoscenza più approfondita dei cambiamenti stagionali ed in particolare delle attività caratteristiche che venivano svolte un tempo dalla popolazione cimbra e che vengono ancora oggi tramandate di generazione in generazione.
In questo primo periodo di scuola i bambini hanno intrapreso un meraviglioso viaggio alla scoperta dell’autunno, dei suoi colori, dei suoi odori ma soprattutto delle sue tradizioni. La prima tappa del viaggio ha portato l’allegra compagnia nell’orto di zia Silvana, una gentilissima signora del posto che si è messa a disposizione per insegnare ai bambini come si raccolgono le patate, lesan di patatn; eh si, proprio così, poichè questo era un momento molto atteso dalle scorse generazioni,
in quanto dava una certa sicurezza sulle disponibilità alimentari per l’inverno. Per i nostri piccoli lavoratori, armati di zappa, veder sbucare le patate dal terreno è stato a dir poco entusiasmante! il giorno sucessivo, con il raccolto ,il nostro cuoco Mattias ci ha preparato dei buonissimi
gnocchi come quelli che faceva la sua nonna. La seconda tappa ci ha visti da papà Andrea, presso l’agritur Galeno. Obiettivo del giorno? imparare a
fare i crauti!
Allora via, tutti nell’orto a raccogliere i cappucci e poi in cucina ad affettare-stoatzan, salare-saltzan, battere-meKhn. Ovviamente non è mancata una tappa in stalla per conoscere i vitellini appena nati. Alla fine della visita Andrea è stato così gentile da regalarci dei cappucci-khabaz che a pranzo i bambini
hanno divorato con gusto!
Per la terza uscita abbiamo pensato di andare nei prati verso Millegrobbe a raccogliere gli “skitzkagln”, le bacche di Rosa Canina. Con il caldo dell’estate se ne trovano in abbondanza, belli grossi e maturi! Ne abbiamo raccolti molti e una volta di ritorno a scuola li abbiamo tagliati e messi ad essicare ; quando arriverà il freddo sarà una vera soddisfazione poter preparare una buona e profumata tisana.
Qualche bambino è stato ancora più volonteroso e con la sua mamma ha preparato addirittura la confettura. In questo periodo Luserna è ornata da molti sorbi carichi di bacche mature. Con i bambini le abbiamo raccolte per giocare e visto il loro interesse abbiamo deciso di approfondire la conoscenza circa le origini di questa pianta.
Il “Sorbo dell’uccellatore”-Muasèsch è stato piantato a Luserna molti molti anni fa dai cacciatori del posto per attirare l’uccellagione migratoria di passaggio in autunno.
Anche la caccia infatti fa parte delle attività che vengono intraprese nel periodo autunnale.
Ad oggi in paese sono rimasti una decina di cacciatori ma un tempo era un’attività molto più praticata per garantirsi
una buona quantità di carne per il fabbisogno famigliare. Per la settimana prossima abbiamo in previsione di incontrare nel bosco un giovane cacciatore del posto
con il suo segugio che risponderà alle curiosità dei bambini.

Il nostro viaggio ci riserva molte altre sorprese e nel frattempo…
PICCOLI CIMBRI CRESCONO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *